PATAGONIA

 

Una proposta realizzata per tutte quelle persone che desiderano visitare quasi interamente questa stupenda regione tra Argentina e Cile, in un unico viaggio senza troppe difficoltà e senza privarsi di nessuna delle magnifiche sensazioni e vedute che questa fantastica terra offre.

Dalle meraviglie naturalistiche della Penisola Valdes all’estremo “fin del mundo” della città più meridionale del pianeta, Ushuaia, passando per i luoghi che hanno reso celebre la Patagonia tra i viaggiatori di ogni parte del mondo.

Gli insediamenti urbani fondati dai coloni europei poco più di un secolo fa, le testimonianze fossili e preistoriche delle caverne, dei dinosauri e dei boschi pietrificati, gli immensi laghi del sud grandi come il mare, le montagne più incredibili che si possano immaginare (Cerro Torre, Fitz Roy e Paine, solo per citare le più conosciute), dove l’alpinismo italiano ha scritto molte delle pagine più avvincenti della sua storia, la vita alla fine del mondo degli “estancieros” e dei gauchos negli angoli abitati più remoti ed inospitali del pianeta, dove la natura si manifesta così prepotentemente da lasciare senza fiato. La cultura, la storia e le tradizioni del popolo più allegro del mondo, sono solo alcuni dei ricordi che un viaggio come questo saprà lasciare.

L’itinerario si svolge utilizzando un comodo minibus adatto alle strade spesso sterrate della Patagonia e prevede alcune escursioni a piedi del tutto facoltative, anche se vivamente consigliate ed è quindi adatto a tutti: noi lo raccomandiamo specialmente ai “viaggiatori” dotati di curiosità e senso estetico, trattandosi di qualcosa di veramente speciale.

Le sistemazioni per la notte sono semplici ma di buona qualità, così come i pasti, sempre abbondanti, originali e graditi.

Le immagini della steppa e della Cordigliera che scorreranno dai finestrini del nostro automezzo lungo la celebre “Ruta 40” saranno il ricordo più profondo che resterà in noi, un po’ come successe ad un certo Charles Darwin…


1° giorno: ITALIA – BUENOS AIRES

2° giorno: BUENOS AIRES – PENISOLA VALDES
Arrivo a Buenos Aires nella prima mattina. Visita in autobus della capitale culturale del Sudamerica che conta 12 milioni di abitanti. Insieme vedremo le sue famose avenidas, le piazze, i suoi palazzi ed i rinomati quartieri tra cui la Boca, nato dai sogni dei navigatori genovesi e dei poeti argentini. Pranzo libero. Nel pomeriggio rientro all’aeroporto e volo con destinazione Trelew nella Penisola di Valdes. Trasferimento con minibus privato a Puerto Madryn, sistemazione in hotel, cena libera e pernottamento.

3° giorno: GRAN TOUR DELLA PENISOLA DI VALDES
Colazione e partenza con destinazione il Parco Marino della Penisola di Valdes. Prima tappa a Puerto Piramides e proseguimento per Punta Pardelas dove effettueremo un’escursione per visitare i giacimenti di fossili marini di 60 milioni di anni fa. Altra sosta a Caleta Valdes, famosa per la curiosa depressione che ha formato un’insenatura lunga 20 km, parallela alla costa e dove è ottimale l’avvistamento di elefanti e leoni marini oltre ad una colonia di pinguini di Magellano. Da qui per il rientro a Puerto Madryn percorreremo la strada centrale che attraversa la “grande salinas”, una depressione terrestre adibita all’estrazione del sale.  Cena libera e pernottamento in hotel.

4° giorno: PINGUINERA DI PUNTA TOMBO
Colazione e partenza per il sud, lasciando momentaneamente l’area della Penisola di Valdes, verso la pinguinera di Punta Tombo, una delle aree di osservazione dei pinguini di Magellano più grandi dell’emisfero australe, dove si possono contare sino a 300.000 esemplari e dove potremo passeggiare in mezzo a questi simpatici animali, incuriositi della nostra presenza. Nel pomeriggio visiteremo il famoso museo paleontologico di Trelew con un interessante allestimento dedicato ai dinosauri della Patagonia. Rientro a Puerto Madryn, cena libera e pernottamento.

5° giorno: PENISOLA DI VALDES – EL CHALTEN
Colazione e trasferimento di prima mattina all’aeroporto di Trelew, dove ci imbarcheremo sul volo per El Calafate. All’arrivo, sistemazione nel minibus e trasferimento a El Chalten, rinomata località lungo la Ruta 40 che raggiungeremo costeggiando i laghi Cardiel e Viedma, circondati da atmosfere tipicamente patagoniche. Ci fermeremo per il pranzo alla famosa locanda “la Leona” che ogni alpinista visita come buon auspicio per le prossime scalate. Proseguiamo per giungere al Parco Los Glaciares, considerato il regno del trekking in Argentina e base per gli scalatori che si accingono a scalare le mitiche torri di granito del Fitz Roy e del Cerro Torre.  Sistemazione in un accogliente ostello, cena e pernottamento.

6° giorno: CAMPO BASE DEL CERRO TORRE
Colazione e partenza con guida locale per la prima, indimenticabile escursione nel Parco Nazionale Los Glaciares. Attraversiamo piane e boschi di lengas, ci innalziamo su piccole creste e modesti passi di montagna, incontriamo flora e fauna per noi inusuali, per raggiungere infine i laghi ed i ghiacciai che circoscrivono le verticali torri granitiche del gruppo del Cerro Torre e che fanno da campo base per le spedizioni alpinistiche. Rientro a El Chalten nel tardo pomeriggio, cena e pernottamento in ostello.

7° giorno: CAMPO BASE DEL FITZ ROY – HOSTERIA EL PILAR
Colazione e partenza con guida locale per seconda, spettacolare escursione. Andiamo oggi a raggiungere luoghi di fama universale, sia per il trekking che per l’alpinismo, visitando i due campi base del Fitz Roy, nomi sacri per scalatori che provengono da ogni parte del mondo e che personalizzano in forme curiose i sottocampi tra i boschi di lengas. Nel tardo pomeriggio raggiungiamo la Hosteria Pilar al ponte sul Rio Elettrico e rientriamo a El Chalten con il minibus. Cena e pernottamento in ostello.

8° giorno: EL CHALTEN – BOSCO PIETRIFICATO LA LEONA – EL CALAFATE
Colazione e partenza per la località La Leona dove visiteremo insieme ad una guida locale il bosco pietrificato che presenta fossili di 60 milioni di anni fa di un’immensa foresta di araucarie e ossa di dinosauri. Nel pomeriggio raggiungeremo El Calafate, costeggiando i magnifici laghi Viedma e Argentino, entrambi di un intenso color smeraldo. Cena libera e pernottamento in hosteria.

9° giorno: GHIACCIAIO PERITO MORENO
Colazione e partenza con il nostro minibus e guida locale per la zona del lago Argentino con il suo famoso Parco Nazionale del ghiacciaio Perito Moreno. Lo spettacolo è assicurato e la scenografia che ci aspetta sarà molto più di quanto la nostra mente possa immaginare in merito ad un ghiacciaio: un fronte di 5 km per un’altezza media di 60 – 80 metri è il biglietto da visita di questo immenso muro di ghiaccio che si staglia davanti ai nostri occhi. Un agevole percorso ci permetterà di visionarlo da vicino con i suoi frequenti ed impressionanti crolli di blocchi di ghiaccio. Nel pomeriggio rientro a El Calafate per un meritato relax.  Cena e pernottamento in hosteria.

10° giorno: EL CALAFATE – PARCO NAZIONALE TORRI DEL PAINE
Colazione e partenza per il Cile. Con il nostro minibus percorriamo parte della famosa Ruta 40 che poi lasciamo per volgere decisamente ai piedi delle Ande. Sbrigate le pratiche doganali a Paso Fronterizo, entriamo subito nella lussureggiante natura del Parco Torres del Paine, incontrando spesso branchi di guanachi ed accompagnati dallo spettacolo delle alte torri di granito del Paine che si stagliano all’orizzonte. Raggiungiamo nel pomeriggio l’area della Laguna Amarga dove alloggeremo, nell’area più panoramica di uno dei parchi più incantevoli della Patagonia. Un ultimo sterrato ci porterà sino ad un tipico albergo/fattoria: sistemazione, passeggiata nei dintorni, cena e pernottamento.

11° giorno: TREKKING ALLE TORRI DEL PAINE
Colazione e partenza con guida locale per un’entusiasmante passeggiata verso il campo base delle Torri del Paine. Lungo un sentiero si risale la Valle Ascencio sino ad una prima sosta al Rifugio Cileno: da qui proseguiamo, immersi in ombrosi boschi di lengas, per giungere alla base di una pietraia alla cui sommità ci sarà offerta la visione integrale e ravvicinata delle 3 Torri che si ergono in tutta la loro bellezza e maestosità. Il rientro nel pomeriggio avviene lungo lo stesso percorso dell’andata. Relax, cena e pernottamento.

12° giorno: LAGHI DEL PARCO NAZIONALE TORRI DEL PAINE

Colazione e partenza alla scoperta della regione dei laghi Nordenskjòld, Grey, Sarmiento de Gamboa e Pehoe, luoghi di spettacolare bellezza tali da rendere quest’area una delle più ambite in tutta la Patagonia per quanto riguarda l’attività escursionistica. Ampia la scelta delle singole escursioni che ci permetteranno per facili sentieri e con dislivelli contenuti di raggiungere spettacolari punti panoramici. Rientro per la cena ed il pernottamento.

13° giorno: PARCO PAINE – LAGUNA AMARGA – LAGUNA AZUL – PUERTO NATALES
Colazione e partenza per una giornata di trasferimento attraverso il parco ed i territori alti in terra cilena. Con il minibus visitiamo altri luoghi panoramici del parco, le sue maggiori cascate e la Laguna Azul, area spettacolare e panoramica. Usciti dal parco, strada facendo effettueremo varie soste panoramiche per raggiungere nel pomeriggio Puerto Natales, capitale della provincia di Ultima Esperanza e tipica città di frontiera sulle rive del Pacifico. Sistemazione in hostal, tempo libero per la visita della città, cena libera e pernottamento.

14° giorno: PUERTO NATALES – RIO GRANDE
Colazione e partenza al mattino presto con il minibus. Questa giornata sarà dedicata all’attraversamento dell’ultimo lembo di Patagonia cilena prima di passare in Terra del Fuoco e sarà palpabile la forza della natura che qui ha plasmato territori e temprato persone. Siamo tra i fiordi dell’Oceano Pacifico che danno corpo al famoso Stretto di Magellano e nome alla specie dei pinguini locali, detti appunto di Magellano. Lungo il percorso effettueremo varie soste tra cui quella alla spettacolare “estancia grande”, una delle più vaste e produttive della Patagonia, con il suo spettrale relitto del naufragio di una nave mercantile. Traghettiamo lo stretto di Magellano nel punto geografico più logico e rapido, sfidando la forte corrente che cambia direzione ogni sei ore circa. Toccata la sponda opposta, siamo nella Terra del Fuoco ed abbiamo abbandonato definitivamente la mitica Patagonia. Raggiungiamo nuovamente, dopo inevitabili soste doganali, la parte argentina di questa regione ed arriviamo infine alla grande città di Rio Grande, tristemente nota come base logistica nella guerra delle Malvinas/Falkland del 1982. Sistemazione in hotel, cena libera e pernottamento.

15° giorno: RIO GRANDE – USHUAIA – PARCO NAZIONALE TERRA DEL FUOCO
Colazione e partenza per la fine delle terre emerse del continente americano, Ushuaia, la città più a sud del mondo. Attraversiamo la Terra del Fuoco con i suoi piccoli insediamenti, le foreste ed i laghi, facendo varie soste per ammirare in tutta comodità ambienti sempre più suggestivi e una natura sorprendentemente tenace. Superiamo in minibus il passo Garibaldi che segna l’unico passaggio nord – sud delle Ande ed arriviamo ad Ushuaia, una cittadina che colpisce per la sua vitalità e la sua apparente confusione. Sistemazione in hotel e nel pomeriggio visita del Parco Naturale Nazionale della Terra del Fuoco. Raggiungeremo la fine della strada panamericana che collega l’Alaska alla Terra del Fuoco con i suoi 17.848 km e potremo ammirare le dighe costruite dai tanti castori. Vedremo poi i selvaggi boschi ricolmi di licheni lunghi e filanti, l’ufficio postale più a sud del mondo, infinite insenature e baie ed i resti degli insediamenti indigeni. Ci sarà una meritata sosta nell’unica area attrezzata all’interno del parco per assaggiare le famose torte e finire con la visita della stazione ferroviaria dell’ex colonia penale alla fine del mondo. Rientro in hotel, cena libera e pernottamento.

16° giorno: USHUAIA – BUENOS AIRES
Colazione e tempo a disposizione per completare la visita di questa straordinaria città. Nel primo pomeriggio trasferimento all’aeroporto e volo serale per Buenos Aires. Trasferimento in hotel e pernottamento.

17° giorno: BUENOS AIRES – PARTENZA PER L’ITALIA
Colazione e tempo a disposizione per una visita libera di Buenos Aires. Nel tardo pomeriggio trasferimento in aeroporto e volo per l’Italia.

18° giorno: ARRIVO IN ITALIA

Lascia un commento