A New York per rivivere i ruggenti anni Venti nei “BAR SEGRETI”

speakeasyA New York tornare indietro nel tempo si può !

Esattamente all’epoca del proibizionismo nel quale vigeva il divieto di vendere, produrre e possedere alcolici. Ma, invece di risolvere i problemi, questa legge causò corruzione e violenza con Lucky Luciano ed Al Capone. Infatti, sorsero molti bar segreti in tutti gli Stati Uniti dove si vendevano alcolici e il consumo di alcool raddoppiò. Venivano chiamati ‘speakeasy’ perché si parlava sommessamente sia all’interno del locale che all’esterno per evitare che qualcuno chiamasse la polizia. I cocktail nacquero proprio in questa epoca mixando alcool distillato fatto in casa e succo di frutta per coprire il sapore forte dell’alcool. Il Proibizionismo durò fino al 1933, ma la tradizione degli speakeasy continuò e, a ancora oggi, è possibile andare in un bar speakeasy a New York tornando indietro nel tempo. Questi bar non accettano prenotazioni, sono abbastanza esclusivi e non facili da trovare essendo situati nei luoghi più nascosti della città. Ma vale davvero la pena cercarli per rivivere l’atmosfera dei ruggenti anni Venti.

Salvador de Bahia

Il “pelourinho”, il centro storico di Salvador de Bahia è il più vasto complesso architettonico barocco dell’america latina. Tutelato dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità, il quartiere, situato nella città alta, conta più di 800 edifici risalenti ai secoli 17° e 18° in tipico stile coloniale, caratterizzati meravigliose facciate color pastello. Tra le sue vie e nei suoi vicoli si concentrano chiese, musei, ristoranti, negozi ed il viavai della gente di Salvador, del Brasile, e del mondo.

vac_salvador-de-bahia-2

Merida

Il centro storico di Merida è uno dei più grandi del Messico. Molti degli edifici che si trovano qui  furono costruiti durante il periodo coloniale.  Vie strette delineate dalle facciate coloratissime di bellissimi palazzi in stile coloniale, che improvvisamente si aprono in grandi piazze.

vac-mid

 

Jodhpur

La città è stata costruita nel deserto di Thar e i brahmani, già dal XV secolo, come pratica per scacciare caldo e zanzare, iniziarono a dipingere le case di colore blu. Un groviglio inestricabile di stradine che sembrano non portare da nessuna parte, immerse in un’esplosione di profumi di incenso e rose e affogati in un oceano di blu, Jodhpur è il luogo perfetto per ammirare i colori del Rajasthan.

vac-jodhpur

Istanbul

Balat é l’antico quartiere ebraico di Istanbul; un tripudio di colori, seppure molto forte sia il contrasto fra alcuni palazzi fatiscenti ed altri recentemente restaurati grazie alla riqualificazione dell’area, resa possibile da un progetto  dell’Unesco. Merita un salto all’ora del tramonto.

vac-balat

Buenos Aires

Lo spettacolo multicolor esplode nel Caminito, la via degli artisti: basta alzare lo sguardo verso le pareti per restare a bocca aperta. E una via con case colorate, dall’antica tradizione degli immigranti di dipingere con sgargianti pitture navali i frontoni delle casette. Ballerini di tango e ristoranti tipici contribuiscono a donare a questo luogo un’atmosfera fantastica.

vac-Caminito

Copenhagen

Nyhavn è l’antico porto canale di Copenhagen; sul lato nord, quello con i numeri dispari, si trova una serie di case colorate costruite con legno, mattoni e intonaco; la casa più antica, al numero 9, risale al 1661. Questa zona della città è stata per secoli il rifugio di marinai e scrittori, tra cui Andersen, che vi ha abitato per circa venti anni.

SONY DSC

SONY DSC

Città del Capo

Case basse dal tetto piatto: arancio, giallo, azzurro, lilla, l’una attaccata all’altra. Siamo a Bo Kaap il quartiere arcobaleno di Cape Town  nella parte vecchia della città. Una realtà molto particolare che rende Bo Kaap una delle attrazioni principali di Cape Town.

vac-Bo-Kaap

 

San Francisco

Una fila di case dell’800 dai colori pastello vi attende a Alamo Square. Le “Painted Ladies”, una stretta fila di case vittoriane in pendenza che si affacciano sulla piazza, sono uno dei posti più fotografati di San Francisco. Sullo sfondo, a fare da contrasto, i grattacieli della città. La piazza che si apre davanti è una vera e propria distesa di erba ben curata, dove i turisti e i locali amano trascorrere la pausa pranzo.

vac-sfo

Riomaggiore

Riomaggiore è un piccolo borgo coloratissimo con le case aggrappate alla roccia. Il paesaggio è verticale; vie ripide con scale e scalinate ovunque. Il materiale da costruzione è locale: le pietre per la muratura, l’ardesia per i tetti e l’intonaco verniciato di giallo o rosa per le facciate.  Uno spettacolo incantevole, da vedere soprattutto dal mare.

vac_riomaggiore